martedì 16 novembre 2010

ricamare sul tulle.../2

oggi ho finalmente terminato il fazzoletto di tulle per mia cugina. già in precedenza avevo inserito una foto di un dettaglio.


Misura cm 140 X 140: in un angolo c'è una composizione floreale e tutt'intorno una ghirlanda degli stessi fiori in boccio.





 il bordo è realizzato a festone, un po' più elaborato negli angoli. 



I mazzolini della ghirlanda sono tutti diversi: io mi annoio a fare lavori ripetitivi ;o)!






17 commenti:

i fili di cinzia ha detto...

E' una meraviglia complimenti! sai è la prossima tecnica che ho intenzione di imparare, per il momento sono alle prese con il punto raso ma il tulle mi intrga assai!

r.a.b. ha detto...

allora ci stiamo per scambiare le parti: è da qualche tempo che sto pensando di provarci col punto raso :))!
grazie per i complimenti.

Anonimo ha detto...

gentile signora Renata, non so in quale parte della Sardegna lei vive, io sono toscana e sono rimasta incantata dai retini del suo punto tulle che non ho visto mai nei libri che ho attualmente. Mi voglio cimentare in questa tecnica ma vorrei sapere come posso imparare quei deliziosi retini che lei ha ricamato. Mi può dare alcune indicazioni?
Grazie per il suo aiuto e complimenti anche per le lezioni sul punt'e nu
Ebe

r.a.b. ha detto...

Ciao Ebe.
scusa se ti do del tu, ma io considero le appassionate di ricamo come delle amiche e, tra amiche, ... si usa il 'tu'.
Dunque, per rispondere a ciò che mi chiedi: io non ho molti libri di ricamo su tulle a parte il manuale di Paola Matteucci che puoi trovare qui (se non l'hai già): http://www.paolamatteucciricamo.com/index.html ed i manuali della De Dillmont che si possono scaricare liberamente dal sito dell'Arizona o da altri siti.
quanto ai retini del fazzoletto di cui ho pubblicato alcuni esempi (in realtà si trattava di 18 mazzolini tutti uno diverso dall'altro, perchè io mi scoccio a far sempre le stesse cose...) alcuni li ho copiati dai manuali di cui ti ho detto, ma altri ...me li sono inventati di sana pianta :o)! comunque, se mi dici quale ti interessa, sarò ben lieta di spiegarti come li ho realizzati. a presto.

Anonimo ha detto...

Cara Renata, mi piace molto il retino che hai adoperato nella terza foto, i petali della rosa e quelli della quarta foto, il fiore. Ho tutti i libri che hai elencato ma forse quelli che ho segnalato li hai inventati tu. Devo ricamare il volto di profilo di un angelo dell'Annunciazione, è la prima esperienza, speriamo bene!
Perchè non ci offri sul tuo blog una lezione? Se vuoi vedere il mio vai a
http://iltempo-ritrovato.blogspot.com
Grazie, ciao
Ebe

r.a.b. ha detto...

Cara Ebe, se ho individuato bene, i retini su cui chiedi chiarimenti sono tutt'e due nel manuale 'Ars Panicalensis' a cura di Caciotto, Matteucci, Nagni che è quello di cui parlavo nella mia risposta precedente. Esattamente alle pagg. 64-65 trovi il motivo del nido d'ape della foto n°3 ed alla pagina 50-51 il retino del fiore della foto n°4. se non avessi questo testo scrivimi in privato (pintang48@gmail.com) che ti darò tutte le spiegazioni che ti servono. Ti cimenti con un lavoro impegnativo, vedo... mi piacerebbe vederne il risultato. lo pubblicherai nel tuo blog? aspetto di vederlo. buon lavoro e se avessi bisogno di altri chiarimenti... sono qui.
ciao

Anonimo ha detto...

Cara Renata, ho trovato i retini nel libro dell'Ars Panicalensis, proverò a riprodurli. Il mio lavoro sarà pronto forse in primavera perchè devo anche seguire il gruppo di ricamo nei retini di fondo. Lo metterò sul blog se sarà "presentabile" ma che pazienza a mettere il disegno su carta!
Ciao, Ebe

r.a.b. ha detto...

Cara Ebe.
non capisco la difficoltà a mettere il disegno su carta... pensa che io uso la carta da forno (proprio quella!) e il pennarello indelebile (tratto maker). poi la rovescio e la applico su carta da pacchi...
ho visto il vostro blog e l'ho trovato molto interessante, bellissimi lavori: siete proprio brave! l'ho segnalato a mia sorella che gestisce un gruppo molto simile al vostro. penso che si metterà in contatto con voi
vorrei chiederti un favore: mi piacerebbe contattare l'autrice del blog 'la mia Sardegna'che ho visto citato nel vostro blog. fa per caso parte del vostro gruppo? potrei avere il suo indirizzo email? pensavo di scriverle nel blog, ma vedo che è da parecchio (dal 2008) che non è aggiornato. forse non ci lavora più... potresti mettermi in contatto con lei? avrei delle cose da chiederle... ti ringrazio tanto.

Anonimo ha detto...

Cara Renata....sono proprio una frana si dice in Toscana! Non volevo dire" il disegno su carta ma "il tulle su carta" cioè riuscire a metterlo preciso, in diritto filo perchè il lavoro non venga distorto. Ho iniziato l'angelo proprio ieri sera lavorando alla tunica, spero che quando lo staccherò dalla carta da pacchi che ho usato non debba buttare il tutto. Nicolina e sua sorella fanno parte del nostro gruppo da due anni ed è stata lei a costruire il nostro blog perchè io non ne sarei stata capace. Loro vengono dalla Sardegna ma vivono qui da molti anni.La sua mail è-
nicamb57@yahoo.it
Sono molto legata alla Sardegna, per le amiche e per i punti sardi che mi affascinano.Ho fatto una ricerca sul punto filza in collaborazione con una Associazione sarda di Monserrato, Cagliari, il libro è uscito adesso "Luoghi e volti del punto filza" le colleghe hanno fatto un lavoro fantastico sul puntu vanu ed io ho fatto una ricerca sul punto filza nel mondo. Ma non mi hai detto da quale parte della Sardegna scrivi. Noi siamo a Castelfiorentino, Firenze.
Ciao, Ebe

r.a.b. ha detto...

Ebe,
certo sistemare bene il disegno sul tulle è un problema, ci vuole molta pazienza, io di solito faccio una filza che segue le linee degli esagoni del tulle, prima di imbastire il disegno, ma immagino che anche tu abbia i tuoi sistemi...
scusa se non ti avevo detto da quale parte della Sardegna provengo, pensavo l'avessi capito, dato che l'ho messo nel mio profilo sul blog. io abito a S. Giovanni Suergiu, un paese a circa 6km a sud di Carbonia, sulla costa sud occidentale, poco prima dell'isola di S. Antioco. avevo già trovato in rete la notizia della presentazione del vostro libro a Monserrato, e, a dire il vero, mi interesserebbe molto acquistarlo: è in commercio? dove lo posso trovare? volevo scrivere alla tua amica Nicolina perchè ho scoperto dal suo blog che abbiamo diverse cose in comune tra cui la passione per i ricami sardi, per cui mi interessava scambiare con lei alcune idee in proposito.
non conosco Castelfiorentino, ma ho visto che non è lontano da Firenze. io ho una nipote che lavora in quella città ed era mia intenzione andare a trovarla (se le rinnoveranno il contratto, dato che è precaria) nel caso ci si potrà incontrare e conoscere di persona...
a presto.

Anonimo ha detto...

Cara Renata, se vuoi comunicare con Nicolina puoi usare la posta elettronica, le farà piacere parlare con te. Per comprare il libro telefona al numero 070 581012 risponde Rosalba Lecca coautrice del libro e presidente dell'Associazione " Laboratorio-il tempo e lo spazio". Per fermare il tulle sul disegno, che ho coperto con un adesivo trasparente celeste, come faccio per il pizzo ad ago, ho disteso il tulle sopra il disegno ed ho imbastito il tutto sopra la carta da pacchi che mi fa da supporto stabile, tenendo fermo il tessuto con dei pesini di ferro ma, ripeto, che pazienza! Ciao, Ebe

Anonimo ha detto...

Cara Renata, sarà un piacere conoscerti, ma dove lavora tua nipote?
Ebe

r.a.b. ha detto...

presso uno studio grafico di Firenze e dato che mi interessava vedere una mostra sul Bronzino a Palazzo strozzi e la casa medioevale museo di cui parlava mia sorella in Soloricamo, pensavo di farci un salto, magari subito dopo le feste.
ciao.

Anonimo ha detto...

ciao anch'io sono sarda ,sono rimasta incantata dal tuo velo .. vorrei acquistarne uno per il mio costume sardo ,sapresti indicarmi a chi rivolgermi ?

r.a.b. ha detto...

Ciao. non so in quale parte della Sardegna tu abiti. Dalle mie parti ho sentito dire che ci sono delle ricamatrici,ma non le conosco personalmente nè so come si chiamano. Ho sentito parlare di una ricamatrice a Villamassargia ed un'altra, mi pare, a Matzaccara, una frazione di S. Giovanni Suergiu, mentre a S. Antioco ho sentito parlare di una signora che fa i ricami sul tulle a macchina. se ti interessa, riscrivimi e mi informerò meglio.

Anonimo ha detto...

ciao anche io sono sarda da Orosei, anche se sono di Pattada, ho imparato il ricamo su tulle da autodidatta con il cd di Paola Matteucci (il libro era esaurito...sigh!) ora vorrei fare il velo da sposa sardo e ho letto che il tulle lo hai acquistato da offertissime....ma c'è scritto buchi da 2mm e misurando quello preso nel kit i buchi sono più piccoli 1mm circa e io vorrei quel tulle sapresti dirmi dove altro lo posso trovare??...a proposito complimenti per il lavoro, bellissimo!!! grazie

Manuela Locci ha detto...

Ciao sono Manuela ma ne fai anche x vendere??

 
Statistiche gratis