sabato 24 giugno 2017

blackwork: che passione!

In questo periodo mi sono dedicata al blacwork che, secondo il mio solito modo di fare, ho interpretato a modo mio... Infatti la caratteristica principale di questa tecnica - come appunto dice anche il suo nome - è quella di utilizzare del filato di colore nero. Qualche volta ho usato il filo nero, ma i colori che piacciono a me sono altri... perciò ho voluto provare a cambiare.
Prima del lavoro che presento oggi, avevo realizzato una corsia da tavolo nei toni del viola intenso e del viola più chiaro. Ne mostro qua un frammento:

 

Il blackwork è una tecnica abbastanza semplice, in rete si trovano numerosi tutorial, ma richiede attenzione perchè si tratta di una tecnica a fili contati per cui, sbagliare anche solo di una trama, costringe a disfare... È perciò utile impiegare dei tessuti a trama regolare: nel mio caso si tratta di tela Aida non troppo grossa.
Una volta terminata la corsia, mi sono ritrovata tra le mani un piccolo avanzo di tessuto ed ho pensato di ricavarne un centrino:


I colori sono l'azzurro intenso ed il celeste (filati ritorto fiorentino 12 di Anchor rispettivamente n° 147 e 153), colori che amo molto. Qui di seguito alcuni dettagli:


 ....il motivo geometrico con i due bordi che lo incorniciano...


ed il motivo di rifinitura che ho 'rubato' al ricamo hardanger.

2 commenti:

Francesca ha detto...

e sicuramente la tua e' una splendida interpretazione

r.a.b. ha detto...

Grazie, Francesca!

 
Statistiche gratis